Il paradosso è che riflettiamo soprattutto in assenza di luce


il-paradosso-è-che-riflettiamo-soprattutto-in-assenza-di-luce
emaguaparadossocheriflettiamosoprattuttoinassenzadiluceil paradossoparadosso èè cheche riflettiamoriflettiamo soprattuttosoprattutto inin assenzaassenza didi luceil paradosso èparadosso è cheè che riflettiamoche riflettiamo soprattuttoriflettiamo soprattutto insoprattutto in assenzain assenza diassenza di luceil paradosso è cheparadosso è che riflettiamoè che riflettiamo soprattuttoche riflettiamo soprattutto inriflettiamo soprattutto in assenzasoprattutto in assenza diin assenza di luceil paradosso è che riflettiamoparadosso è che riflettiamo soprattuttoè che riflettiamo soprattutto inche riflettiamo soprattutto in assenzariflettiamo soprattutto in assenza disoprattutto in assenza di luce

Siamo come specchi in cui ognuno rimanda all'altro la luce o l'ombra che riflettiamo.Riscoprire se stesse proprio quando non si vedeva la luce, sepolte nel buio e poi la luce, quel filo di luce che le da forza, ma soprattutto speranza.La presenza teme l'assenza. L'assenza trova piacere nell'osservare la presenza. La presenza fugge l'assenza e preferisce vestirsi d'assenza, così da accettar la vista della presenza piuttosto che osservare l'assenza.Non lasciate che nessuno dim vostra luce, soprattutto quando la tua luce splendente valeIn verità, è un paradosso tipico dello spirito umano cogliere gli elementi senza poterne abbracciare la sintesi: paradosso epistemologico d'una scienza certa nei fatti, ma comunque insufficiente.Usate le parole per spiegarvi, confrontarvi e capirvi, ma soprattutto usate l'intelligenza prima di pronunciarle. Usate i fatti per dimostrare e concretizzare, ma soprattutto usate il cuore nel compierli. In assenza di intelligenza e cuore restate nel 'vostro' che fate sicuramente più bella figura.